• Pubblicata il:
  • Autore: GIGGI SUB
  • Categoria: Racconti orge
  • Pubblicata il:
  • Autore: GIGGI SUB
  • Categoria: Racconti orge

IL TRIANGOLO – capitolo 2 – Amalfi (SA)

L'ho tirata su di me e ci stavamo baciando follemente quando l'ho sentita infilarsi nei pantaloncini e tirare fuori il mio pesce irrigidito. Accarezzandomi ancora, mi ha guardato chiedendomi se le avances di Zanza mi avessero davvero eccitato.
- La tua fantasia a tre dovrebbe essere con un altro uomo oppure con due donne?
Non riuscivo a credere a quello che aveva appena detto. Andavamo sempre d'accordo con l'idea a tre su di lei e un'altra donna, ma ora stava chiedendo se avrei preso in considerazione l'idea di avere un rapporto a tre con lei e un altro uomo!
Mentre pensavo a quel che aveva detto, è scivolata giù, ha abbassato i bermuda e ha inghiottito 'o pesce con la bocca. E' stato allora che ho notato Zanza che ci osservava dalla sua tenda mentre la fidanzata Giorgia dormiva come un sasso.
Mi intrigava avere mia moglie in ginocchio che mi succhiava il cazzo e mi leccava le palle, mentre uno dei miei migliori amici ci guardava.
- Vabbuo'... Quindi ti è piaciuto sentire la minchia di Zanza premuta contro il tuo culo? E' grossa?
Lei rispose con un sorriso malizioso e, mentre mi spompinava, lui continuava a spiarci.
- Ti piacerebbe avere due cazzi con cui giocare contemporaneamente?
Ancora una volta, lei ha risposto con una risata, perciò ho fatto cenno a Zanza di unirsi a noi.
Lui si è tolto il costume, si è messo dietro a mia moglie, le ha tolto lo slip e ha sfregato 'o pesce contro il suo culo. Lea mi ha guardato col mio cazzo ancora in bocca e con un'espressione sorpresa ma contenta.
- Ricordatevi che tengo il ciclo...
Zanza si è subito preoccupato di toglierle il Tampax e le ha allargato le gambe per avere un migliore accesso alla sua fessa gonfia.
Ho sentito il mio amico infilare prima uno, poi un secondo, e poi un terzo dito nella vagina. Ogni volta lei emetteva un grido soffocato finchè...
- Oooh per favore... mhmmm... Per favore... fottetemi!
- Ah sì? E' questo che vuoi zoccola? Succam 'o pesce, cagna. Succam 'o pesce che mo' Zanza ti fotte!
Mentre io, a queste parole, le schizzavo lo sperma in gola, Zanza spingeva il suo stoccafisso nella sua fessa e, per la prima volta da quando siamo sposati (almeno spero!), ha ricevuto il cazzo di un altro uomo in vagina.

CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!